Chi siamo

 La presentazione di questo progetto sarebbe vana se non si scrivesse qualche parola sulle Persone che lo portano avanti e ne coordinano le attività. Noi siamo un gruppo di Amici come tanti altri. Alcuni di noi studiano mentre altri lavorano, in poche parole abbiamo una vita come la vostra… Amiamo lo stare insieme. Proprio da questo è nata l’idea di focalizzare le nostre Energie oltre che nel professionale, nel divertimento fine a stesso anche nel sostentamento di chi soffre ed in particolare di coloro che sono affetti da malattie del sangue.

Noi già eravamo attivi in questo senso ed offrivamo la nostra collaborazione a ROMAIL – onlus nelle manifestazioni di beneficenza  ormai note a tutti : “ le Stelle di Natale” e “le Uova di Pasqua” ma ci siamo resi conto che potevamo fare di piu’. Tutto ciò e mille altri motivi che ognuno di noi serba nel suo animo e condivide con gli altri alimentando la voglia di ESSERCI ha dato forma a “ GIOVANE VOLO di SPERANZA”. Il significato della parola esserci è insito nel nome che abbiamo scelto per il progetto. Vi starete chiedendo: “ perché questo nome ?”

Con la parola GIOVANE si è voluto indicare  il destinatario ed il mittente di questo messaggio di SOLIDARIETA’; infatti noi ragazzi invitiamo voi giovani a far vibrare i vostri cuori e le vostre menti per far nascere delle idee che possano contribuire ad aumentare l’attenzione, di chi ci circonda, verso tali malattie e perché no raccogliere fondi per sostenere la ricerca scientifica e l’assistenza dei malati. Questo si può fare organizzando dei concerti, spettacoli, cene e quant’altro…..mettendo le Ali alla Solidarietà. In quest’ambito si inserisce il progetto scuola e gli eventi.

La parola VOLO  simboleggia tante sfaccettature del nostro operare. Crediamo che le  piu’ significative siano quelle relative a voi che sceglierete di aderire al progetto e a chi ne usufruisce cioè i malati. Il volo permette di vedere le cose dall’alto cioè di essere osservatori attenti del mondo. L’animo di una donna o di un uomo come spicca il volo se non con la sensibilità verso quei sorrisi spezzati dalla sofferenza?!. Osservare non basta, allora il volo diventa sostegno per i malati. Noi stessi aiutiamo, con il nostro operato, i malati a mantenersi in volo a non sentirsi soli a combattere per la vita.

Cosi arriviamo alla parola SPERANZA. La nostra speranza, che vorremo condividere con voi , è che queste malattie vengano sconfitte grazie al lavoro dei ricercatori la cui attività è frutto anche dei fondi che l’AIL riesce a raccogliere, ma è anche quella di vedere UOMINI e DONNE che rifiutano l’indifferenza e combattono al fianco di chi soffre. Noi vi invitiamo a farlo per i bambini, ragazzi, adulti, anziani affetti da leucemie ed altre malattie del sangue.